Riequilibrare i chakra con gli Anrcangeli e il Reiki

Come riequilibrare i chakra grazie agli Arcangeli e al Reiki

Spesso si associano gli Arcangeli ai chakra, ma forse non sai su quale base, né sai come riequilibrare l’energia dei tuoi chakra grazie agli Arcangeli e al Reiki.
In effetti, che tu pratichi il Reiki o meno, è utile possedere buone nozioni sui chakra – almeno sui 7 chakra principali – e sapere come funzionano a livello energetico.

Con le informazioni seguenti, potrai notare che più pratichi il Reiki:
– più riesci a ricevere informazioni quando stai dando energia ad una persona;
– più riesci ad intuire dove la sua energia è bloccata, esaurita o congestionata;
– e più riesci a seguire la tua intuizione per cambiare la posizione delle tue mani durante un trattamento.

Inoltre, grazie ad una pratica costante, inizi a renderti conto di “essere aiutato” da mani eteriche che si posano sulle tue ,oppure senti la presenza di entità benefiche per te e per il recipiente a cui stai dando Reiki.

Le condizioni principali

I 7 chakra principali

Prima di tutto, faccio un breve riassunto dei 7 chakra principali. Non tutte le scuole e tradizioni esoteriche concordano su ciò che si riesce a percepire con i sensi fisici o spirituali ma, alla fine, i chakra principali sono sempre 7 più, a volte, alcuni altri chakra.

I 7 chakra principali sono disposti lungo la colonna vertebrale come segue:

– il 1° chakra (Muladhara), situato nel perineo, si apre verso la Terra e corrisponde alla nascita (fecondità, procreazione), alla manifestazione della consapevolezza e alla volontà di vivere, alla sicurezza interiore, al denaro e alla sessualità.

– il 2° chakra (Svadhisthana) è situato all’altezza del basso ventre e corrisponde al passato, alla procreazione, alle emozioni e ai sentimenti verso gli altri. E’ inoltre collegato alla forza vitale, alla gioia di vivere e alla sessualità, al desiderio di andare avanti, ma anche alla nascita.

– il 3° chakra (Maniura) è situato nel Plesso Solare, appena sotto il diaframma, e corrisponde al fuoco del corpo, dove sono situate tutte le emozioni: la paura, la collera, l’odio, l’aggressività, ecc., ma anche l’affermazione di sé, il potere personale, l’ego.

– il 4° chakra (Anahata) è situato all’altezza del cuore e rappresenta l’amore per se stessi e per gli altri, la pace, la simpatia, l’indulgenza, il perdono e la fiducia.

– il 5° chakra (Vishudda) è situato nell’incavo della gola e corrisponde alla comunicazione, alla creatività, capacità di guidare gli altri, all’individualizzazione e all’abbondanza.

– il 6° chakra (Ajna) è situato tra le sopracciglia e rappresenta il mentale, la visione della vita, la conoscenza di sé, il discernimento, l’intuizione, l’immaginazione creativa e la chiarezza.

– il 7° chakra (Sahasrara) è situato sulla cima del cranio, con una forma di imbuto che punta verso il cielo e corrisponde al sistema di credenze, alla saggezza (conoscenza dell’Universo), alla via spirituale, alla conoscenza completa di se stessi e dell’anima.

I colori corellati ai chakra

Il colore è un linguaggio universale, come la matematica o la musica, che parla direttamente all’anima.
Ognuno dei 7 colori visibili con l’occhio umano ha delle qualità e caratteristiche che si possono associare agli Arcangeli e ai chakra.

Quando la luce viene scomposta da un prisma, essa si divide nei 7 raggi dell’arcobaleno: rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e viola, esattamente i colori che determinano la frequenza vibratoria di ogni chakra. Per cui, quando scegli un coloro, le sue caratteristiche indicano qualcosa di te in quel preciso momento: le tue emozioni, i tuoi pensieri, i tuoi atteggiamenti… Ad esempio, quando decidi di indossare una camicetta bianca o un vestito verde, questi colori parlano di te e di come ti senti.

La luce è importante perché è energia e, come sappiamo, tutto è energia (lo ha dimostrato la scienza quantistica). Per cui i colori che preferisci, scegli per la tua casa e indossi sono importanti!

Gli Arcangeli specifici per ogni chakra

Come spiegato sopra, i chakra hanno un’energia che corrisponde a un determinato raggio di luce colorata, ossia una vibrazione specifica di un colore dell’arcobaleno. Allo stesso modo, i 7 Arcangeli più conosciuti lavorano con i 7 raggi di colore dell’arcobaleno e possono essere quindi abbinati ai 7 chakra principali sopradescritti. Di conseguenza, puoi riequilibrare i chakra con la loro energia! Questa è una breve descrizione dei 7 Arcangeli principali

1- Uriele: ci porta la luce la voglia di vivere, aumenta l’energia fisica e ci aiuta con l’azione e il coraggio, fino a riuscire a padroneggiare il mondo materiale.

2- Gabriele: ci aiuta con tutto ciò che concerne la sfera dei bambini (concepimento, adozioni, educazione), accresce la vitalità e la gioia, la creatività e l’ottimismo.

3- Jophiel: ci aiuta a sviluppa l’intuizione, la percezione, la gioia ed a trovare l’agilità mentale e la concentrazione. Aiuta anche a rafforzare la connessione con il Sé Superiore.

4- Raffaele: è l’arcangelo preposto alla guarigione: fisica, emotiva, mentale e spirituale. Per cui ci aiuta con l’equilibrio interiore ed esteriore, ad allievare le emozioni pesanti e tristi, calmare i sensi e sentimenti.

5- Michele: il più conosciuto degli Arcangeli, con la sua spada di verità ci aiuta a combattere le malattie (in ogni caso, consulta sempre il tuo medico). Grazie alla sua forza e protezione, riusciamo ad esprimere la nostra verità e a cercare la verità più alta.

6- Raziel: questo Arcangelo ci permette di lasciar andare la negatività e a calmare emozioni e pensieri fino a renderli più positivi. Con Lui, possiamo lavorare sulla consapevolezza e la conoscenza di se stessi.

7- Zadkiel: è l’arcangelo che ci aiuta ad accelerare il processo di sanazione, calmando le emozioni e aiutandoci a recuperare la chiarezza mentale. Inoltre lavora con l’immaginazione e sullo sviluppo dell’intuito.

Mettiamo tutto insieme!

Ora, mettiamo tutto insieme: Arcangeli, colori e Reiki!
Sai qual è il denominatore comune tra gli Arcangeli e i chakra? È la luce, che frammentata, crea i raggi di colore.
E noi siamo fatti di Luce, per cui il denominatore comune tra Arcangeli e i nostri chakra è la luce, sotto forma di colori!

Come puoi leggere nella tabella seguente, ogni chakra può essere abbinato ad un Arcangelo, a un colore e a delle caratteristiche specifiche che li accomunano.

Corrispondenze tra Arcangeli, chakra e colori:

1° chakrarosso – Arcangelo Uriele: energia, vitalità, scopo di vita;
2° chakra arancione – Arcangelo Gabriele: nascita, creatività, risveglio;
3° chakragiallo – Arcangelo Jophiel: saggezza, rinnovamento energetico;
4° chakraverde – Arcangelo Raffaele: guarigione, conoscenza scientifica, emozioni;
5° chakrablu – Arcangelo Michele: potere, protezione, forza, verità;
6° chakraindaco – Arcangelo Raziel: misteri dell’Universo, intuizione, pensieri;
7° chakraviola – Arcangelo Zadkiel: trasformazione, spiritualità.

Ora puoi riequilibrare i tuoi chakra con un trattamento

Per riequilibrare i tuoi chakra con i colori e gli Arcangeli (come da tabella precedente), è sufficiente che tu sappia fare Reiki.

Se pratichi già Reiki capirai facilmente il processo utilizzato. Segui queste indicazioni qualsiasi sia la tradizione di Reiki che hai studiato: Reiki Usui, Reiki degli Angeli, Karuna Reiki, perfino il Money Reiki che lavora sui primi due chakra.

inizia con la centratura, la preghiera o facendo gasshō (preghiera giapponese con le mani giunte davanti al cuore); scegli tu il sistema che preferisci;

– poi, parti dal 1° chakra (chakra della radice) invece di iniziare a porre le mani sul chakra della corona (sulla sommità della testa) come nelle indicazioni generali del Reiki;

rimani in ascolto delle sensazioni che percepisco nel chakra: emozioni, sensazioni fisiche, pensieri, immagini…

– dopo invoca l’Arcangelo corrispondete al chakra che sto trattando:
Caro Arcangelo …., ti prego di aiutare questa persona e sciogliere le energie bloccate / aumentare l’energia esausta… di questo chakra con il tuo raggio di colore … (colore corrispondete al nome dell’Arcangelo)”;

– di nuovo, rimani in ascolto delle mie percezioni, per 3/5 minuti; – – lascio che il Reiki e l’Arcangelo preposto riequilibrino il chakra, dunque sento che l’energia è equilibrata, più luminosa e che il suo colore è più puro;

– quindi passa ad un altro chakra: tratta il 2° chakra, il 3°, ecc. fino ad arrivare alla corona (6° chakra).

Una seduta di Reiki completa

Man mano che apprenderai le caratteristiche di ogni Arcangelo, capirai che Essi lavorano al tuo fianco durante una sessione di Reiki.
Invocali! Aspettano solo un segno per darti il loro aiuto e potrai sentirli attraverso le tue percezioni e i tuoi sensi.

Ricordati solo che ognuno di noi ha delle capacità intuitive diverse, per cui la Loro comunicazione potrebbe essere diversa da persona a persona.

Ad esempio, la persona che stai trattando prova un profondo senso di calma emotivo e sente la gioia rinascere dal profondo del suo essere.

Per saperne di più sui colori e i chakra

La scelta consapevole e intuitiva del colore è molto interessante per riequilibrare un umore triste o scoprire di avere un talento che avevamo dimenticato da molto tempo.

Il sistema di cromoterapia Aura-Soma ti dà informazioni accurate su molti aspetti della tua personalità e della tua anima. Per maggiori informazioni, consulta la pagina Aura-Soma del sito e conferma il tuo consulto Aura-Soma.

E per sapere come riequilibrare i tuoi chakra grazie agli Arcangeli e al Reiki, consulta la pagina dei corsi di Reiki Usui o i corsi di Reiki degli Angeli. In questo modi, potrai utilizzare insieme le energie degli Arcangeli del Reiki e dei colori.

A presto,
Nathalie

Se questo articolo ti è piaciuto,
condividilo cliccando sui bottoni qui sotto!
Grazie!

Lascia qui il tuo commento o la tua domanda