Nathalie Aurouze
crescita personale e benessere olistico

3 modalità semplici per utilizzare i tuoi cristalli

3 modalità semplici per utilizzare i tuoi cristalli

Come puoi utilizzare i cristalli che hai comprato? Ora sono in casa, ti piacciono, ma non sai cosa farne né dove posizionarli?
Ti fornisco ora alcune informazioni, anche se credo che la cosa migliore sia di seguire un corso di Crystal Reiki, che ti possa dare delle indicazioni complete.

Senti la sua energia

prima di tutto, se ti piacciono le pietre, sarebbe bene imparare a sentire la loro energia per capire cosa vogliono comunicarti.

Dopo avere scelto un cristallo, prendilo in mano, fermati un attimo e parlagli. Forse non lo sai, ma ogni pietra è accompagnata da un piccolo deva che è la coscienza del cristallo.
Per cui, puoi parlargli e chiederli cosa vuole.

Ti consiglio di procedere nel modo seguente:
nota come ti senti in questo momento: le emozioni che provi, i pensieri che hai, com’è stata la tua giornata…
– poi prendi in mano il cristallo per qualche minuto e osserva le impressione che ne trai: senti delle emozioni positive? Oppure senti crescere un sentimento negativo?
– un organo del tuo corpo sta provando dolore? Forse è entrato in relazione con il cristallo e ha bisogno del suo aiuto.
– il cristallo ti sta indicando dove vuole essere posizionato in casa tua?

Quando ascolti le sensazioni che ti sta trasmettendo e segui le sue indicazioni, abbi fiducia di fare la cosa giusta.

3 modalità semplici per utilizzare i tuoi cristalli

Indossa un cristallo

Credo che indossare un cristallo pulito e che ha scelto di aiutarti sia una delle cose migliori che puoi fare per te stessa.

Al mattino, vai vicino alle tue collane, braccialetti, anelli o orecchini, e chiedi loro come possono aiutarti durante questa giornata:
– un cristallo potrebbe voler proteggerti, sapendo giù che incontrerai delle persone o situazioni difficili, soprattutto se sei una persona ipersensibile;
– una tua collana con pietre azzurre o blu potrebbe voler adornare il tuo collo perché sa già che dovrai parlare durante una riunione;
– un anello rosso potrebbe volerti dare energia per superare una prova.

Portare attenzione a come ti senti prima di scegliere una tua pietra e anche a quello che vuole comunicarti ti permette di allinearti con le energie che ti circondano e ti stanno influenzando.
Puoi verificare qui il significato del linguaggio dei colori per aiutarti nella tua scelta.

Riequilibra le tue emozioni

I cristalli sono degli ottimi alleati se senti che alcune emozioni come la rabbia o l’invidia ti impediscono di avere delle relazioni serene.

Ad esempio, un’acquamarina potrebbe riequilibrare l’energia del tuo chakra del cuore e/o quello della gola, fino a riportarti pace, gioia e felicità. Questa pietra lavora in modo specifico sulle relazioni perché sbloccherebbe la comunicazione e ti stimolerebbe ad esprimere i tuoi sentimenti liberamente.

Inoltre, assumere alcuni Fiori di Bach insieme all’uso di alcune pietre, può aiutarti a sciogliere più rapidamente i blocchi emozionali.

Riequilibra dei chakra

Il riequilibrio dei chakra con i cristalli è davvero portentoso. Lo puoi fare facilmente da sola, a casa tua, ma in questo caso dovrai avere almeno 7 pietre diverse, selezionate a seconda dei loro colori e delle loro caratteristiche.

Inoltre, per questo trattamento cristallino, dovrai monitorare uno ad uno i tuoi chakra grazie alla sensibilità delle tue mani per sapere quando toglierli. Se non lo farai, rischi di vivere uno scompenso energetico che potrebbe far nascere un mal di testa o un senso di nausea.

Il riequilibrio dei chakra con i cristalli è una pratica comune e semplice:
– scegli 7 pietre, una per ogni chakra principale: una rossa, una arancione, una gialla, una verde, una blu, una indaco e una viola. Se non hai tutti questi colori, scegline 7 bianche o trasparenti.
– coricati in un luogo tranquillo dove non sarai disturbata;
– e posiziona le tue pietre su ognuno dei 7 chakra principali, per circa minuti.

Altri utilizzi semplici

Mi piace fare le cose in modo semplice e diretto e ho notato che anche le pietre amano farlo.

Oltre ad indossare una pietra, puoi metterla sotto al cuscino mentre dormi ed ti accompagnerà durante il sonno. Spesso ti fornirà delle soluzioni attraverso i tuoi sogni.

Altre volte, dedico uno dei miei cristalli a un lavoro specifico che voglio fare durante una lettura dei tarocchi per aiutarmi a ricevere le migliori risposte possibili per la persona per la quale sto leggendo.

Infine, se hai solo pietre grezze o burattate, potresti portarne una con te durante la giornata, in tasca o nella borsetta, ben protetta dalle radiazioni del cellulare, per averla sempre con te e nella tua aura

Conclusione

Questo articolo è stato piuttosto breve, perché credo che l’uso dei cristalli sia semplice, quando sai come fare e quando agisci con senso comune.

Se ti va, scrivi nei commenti sotto come fai tu per scegliere le tue pietre! Potrai aiutare molte altre persone.
E se hai delle domande, ti risponderò personalmente, come sempre!

A presto,
Nathalie

Se questo articolo ti è piaciuto,
condividilo cliccando sui bottoni qui sotto!
Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.