Nathalie Aurouze
crescita personale e benessere olistico

consigli per scegliere i tarocchi

5 Consigli per scegliere il tuo mazzo di tarocchi

Che tu sia principiante o esperta nella lettura dei tarocchi, non è sempre facile capire quale mazzo sia quello più appropriato per te e voglio darti 6 consigli per scegliere il tuo mazzo di tarocchi.

In effetti, esistono centinaia di mazzi diversi e tutti hanno il proprio simbolismo, la loro energia, storia, mitologia ed anche la propria presentazione grafica e i seguenti consigli per scegliere il tuo mazzo di tarocchi possono aiutarti a fare una scelta oculata.

Cosa cerchi in un mazzo di tarocchi?

Se sei agli inizi, potrebbe essere difficile scegliere, soprattutto se non sai a cosa dedicare il tuo mazzo. Ad esempio, vorresti:
– fare delle predizioni?
– ottenere consigli sulla tua crescita personale e spirituale?
– preferisci avere un mazzo personale, senza utilizzarlo per altre persone?
Come avrai capito, sarebbe meglio per te capire qual è il tuo obiettivo: perché vuoi leggere i tarocchi?

Se hai già un mazzo, ti pongo altre 3 domande comuni, sulle quali riflettere:
Come iniziare a leggere le carte per te?
Dove e come trovare il mazzo che corrisponde di più a te e alla tuo modo di leggere le carte?
Posso essere sicura che questo mazzo è conforme alla struttura dei Tarocchi?

Tarocchi o Oracoli?

Di seguito, ti illustro 6 consigli per scegliere il tuo mazzo di tarocchi e aiutarti a decidere quale mazzo sia quello più giusto per te.

Per scegliere il tuo mazzo di tarocchi, non bisogna confondere le carte oracolo e i tarocchi; c’è una differenza sostanziale da conoscere prima di comprare un mazzo.
Prima di tutto, vediamo insieme le loro differenze.

Le carte oracolo

In primo luogo, le carte oracolo sono mazzi moderni che offrono messaggi ispiranti su un determinato tema: gli angeli, le vite passate, la luna, gli animali, lo sciamanesimo, i cristalli…
I loro significati sono sempre diversi. non seguono nessuna struttura particolare e il numero delle carte che formano il mazzo varia a seconda dell’autore.

Se ti senti attirata da un mazzo di carte oracolo, potrai applicare la maggior parte delle regole applicabile ai tarocchi, ma sappi che non starai leggendo i tarocchi.

I tarocchi tradizionali

In secondo luogo, i mazzi di tarocchi hanno sempre la stessa struttura: il mazzo è composto da 78 carte, tra le quali troverai 22 arcani maggiori e 56 arcani minori. Queste ultime carte sono suddivise in 4 semi come:
– picche, cuori, fiori e quadri;
– aria, acqua, fuoco e terra;
– spade, coppe, bastoni e denari…

Queste carte sono sempre le stesse in tutti i mazzi di tarocchi e il loro significato segue un sistema antico.

L’unica diversità tra loro sono i disegni dell’artista che sceglie di rappresentarli graficamente.
Avrai già potuto ammirare i tarocchi di Marsiglia, che hanno dei disegni molto diversi dai tarocchi di Rider-Waite, ad esempio. Forse conosci i tarocchi degli Angeli, che utilizzo per le mie letture, e avrai potuto constatare che sono davvero diversi dai tarocchi Zen di Osho.

Come vedi, un’attenta riflessione e scelta sono necessarie prima di scegliere un tuo mazzo di tarocchi.

5 consigli per scegliere il tuo mazzo di tarocchi

Di seguito, elenco 5 consigli che penso siano davvero utili per:
effettuare la scelta migliore per te;
fare buone letture dei tarocchi.

Inoltre, ricordati che puoi utilizzare un mazzo che compri per te stessa. Se non sei convinta, chiedi che ti regalino il mazzo che ti piace, così non andrai contro la tua convinzione.

Crea un’affinità con esso

Prima di tutto, cerca un mazzo di tarocchi con il quale senti un’affinità personale, una connessione personale e intuitiva in modo a scegliere il mazzo più adatto a te. Questa è probabilmente la condizione più importante.

Di solito i negozi non permettono di aprire i mazzi pria di comprarli, ma puoi andare su Internet e cercare foto delle carte e capire cosa esprimono attraverso la loro grafica. Vedrai che il messaggio che ti trasmettono è essenziale.

Ad esempio, potresti essere osservare alcune carte del mazzo di Tarocchi dei Druidi o dei Tarocchi dei Gatti bianchi, ma ogni volta che provi a interpretare alcune carte, ti rendi conto che esse non ti parlano e non riesci a sintonizzarti i simboli. Se è così, il mazzo di tarocchi potrebbe non essere il migliore per te anche se ti piace molto la grafica.

Poco a poco, capirai che ogni mazzo è diverso e presenta le scene e i personaggi in un modo particolare. Quindi, per trovare quello più adatto a te, è utile scegliere il tuo mazzo di Tarocchi nel suo complesso osservando tutte le carte una dopo l’altra e chiediti:
– Qual è la tua prima reazione quando guardi le foto?
– Ti piacciono i colori e i disegni?
– Come ti parla il gioco?
– Ti senti attratto dalle carte, dalla grafica?-
– Ci sono cose nel pacchetto che ti attirano più di altre?

Qual è il tuo livello di conoscenza

Se sei una principiante, potrebbe essere più semplice utilizzare un mazzo tra quelli più popolari come i tarocchi di Marsiglia nella sua versione Grimaud o Camoin, oppure i tarocchi di Rider-Waite. Le immagini di questi mazzi sono facili da capire e arrivano subito al punto.

A dire la verità, la differenza tra questi mazzi si trova negli arcani minori. Nei Tarocchi di Marsiglia sono astratte, mentre nei Tarocchi di Rider-Waite le stesse carte sono illustrate con scene e personaggi.

Oltre a questo, non ci sono dettagli che potrebbero distrarti dal significato principale e, dopo avere imparato il significato delle carte, riuscirai a fare delle letture accurate.

Riconosci il tuo stile

Esistono numerosi stili nelle rappresentazioni grafiche dei tarocchi e sarebbe bene scegliere uno stile che ti corrisponda.

Potrai notare che alcuni mazzi hanno uno stile tradizionale, come i tarocchi Visconti-Sforza le cui immagini colorate su sfondo dorato risalgono al Rinascimento.
Anche i tarocchi di Oswald Wirth hanno uno stile tradizionale che potrebbe piacerti, in cui diversi insegnamenti esoterici sono rappresentanti nei simboli.

D’altra parte se sei attratta da temi più contemporanei, con una grafica più moderna, ci sono mazzi come ad esempio i tarocchi delle Fate, i tarocchi dei Gatti neri o i tarocchi del Sacro Femminile.

Ad ogni modo, questi mazzi esistono in diverse versioni e, a seconda dell’autore, i disegni e i simboli si allontanano più o meno dai tarocchi tradizionali. In questo caso, il vantaggio viene dal presentare archetipi che possono adattarsi a te e al tuo modo di fare le letture.

Scegli la grafica che ti attira di più

Personalmente, mi piace conoscere i nuovi giochi di tarocchi ed esplorare la loro grafica, ma questo è una questione di gusti perché nella mia pratica quotidiana uso principalmente i Tarocchi degli Angeli.

E’ anche una questione di abitudine e sensazioni personali perché tra i vari mazzi di tarocchi che possiedo, è chiaro che la percezione che si ha di un mazzo è sempre diversa e anche l’interpretazione può variare.

Questo è uno dei motivi per cui uso più frequentemente i Tarocchi degli Angeli, perché entro in comunicazione con gli Esseri di Luce e percepisco meglio le energie che scaturiscono dalle carte e dalle situazioni.

Se sei principiante, sarebbe meglio scegliere un unico mazzo di Tarocchi per iniziare e lavorare esso. Poi, una volta che ti sentirai a tuo agio con la tua pratica (letture e meditazione), potrai esplorare e scegliere altri mazzi.

Scegli la qualità dei dettagli

La qualità del cartoncino

Se puoi farlo, verifica la qualità del materiale sui cui è stampato il mazzo. Infatti, troverai carte stampate su un cartoncino robusto, mentre altre sembrano fragili e non resistono all’utilizzo frequente. Di conseguenza, la carta si sfalda, si può piegare o rigare facilmente e le immagini possono anche perdere i colori.

La dimensione delle carte

Molti mazzi hanno dimensioni o forma diverse.
Di solito hanno delle dimensioni rettangolari appropriate per l’uso normale.
Inoltre, esistono mini giochi di tarocchi, molto comodi da mettere in borsa e portare ovunque. Mentre altri mazzi hanno delle carte grandi che, secondo me, sono poco adatte ad essere mescolate.

Troverai anche delle carte rotonde (a mio avviso è un formato poco comodo, sia per mescolare il mazzo che per leggerle: non escono mai dritte o rovesciate, ma in tutti i sensi… 😉)
Sta a te scegliere quello che funziona meglio per te da un punto di vista cinestetico.

Il contenitore del mazzo

All’inizio non ci pensi mai abbastanza, ma quando compri un mazzo di tarocchi senza astuccio, non è semplice tenerle insieme e potrebbe accaderti di perdere dell carte.
Se fosse il caso, sappi che se ti manca una sola carta dal tuo mazzo, non puoi più fare delle letture attendibili e dovrai scegliere un altro mazzo.

Assicurati che la scatola sia di buona qualità. I cartoni sono sufficientemente resistenti per un uso continuo e prolungato per diversi anni.

Per ovviare a questa necessità, cuccio spesso un sacchetto in una stoffa che mi piace e lo chiudo con un laccio per conservare le carte al sicuro.

Conclusione

Spero che le mie informazioni e consigli possano aiutarti a scegliere il mazzo di tarocchi che ti accompagnerà in molte letture.

Ovviamente, oltre al mazzo, dovrai imparare a leggere le tue carte! Il mio corso per imparare a Leggere i Tarocchi degli Angeli, un’ottima opportunità per:
– conoscere il tuo mazzo,
– comprendere il significato delle carte,
– capire cosa sono le stese (dalle più semplici con una sola carta a stese complicate con 10 e più carte),
– sapere come formulare le domande per ottenere delle risposte attendibili,
– fare le tue prime letture con fiducia in te e in ciò che ti dicono le carte.

E contattami direttamente se desideri una lettura con i Tarocchi degli Angeli o seguire il corso sui tarocchi.
Infine, sarei felice se vorrai lasciarmi un commento qui sotto.

A presto,
Nathalie

Se questo articolo ti è piaciuto,
condividilo cliccando sui bottoni qui sotto!
Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.