cristalli-e-reiki-insieme

Cristalli e Reiki: linee guida per utilizzarli insieme

I cristalli sono sempre più diffusi e amati e sempre più persone vorrebbero utilizzarli insieme al Reiki, ma davanti alla quantità infinita di informazioni a disposizione, hanno qualche dubbio e timore:
– da una parte, le pietre sono tantissime e sceglierle non è sempre facile;
– all’altra parte, si chiedono come fare concretamente per utilizzare al meglio pietre e Reiki insieme?

Linee guida per utilizzare i cristalli con il Reiki

Ho pensato di fornirti 4 linee guida per utilizzare l’energia del Reiki insieme quella dei minerali e offrirti molte possibilità per migliorare le sessioni che puoi effettuare sia per te stesso che per altre persone, ma anche per la tua casa, i tuoi animali da compagnia o le tue piante.

Reiki e cristalli

Prima di tutto, devi avere Reiki e alcune pietre a disposizione. Per capire come sceglierle al meglio, leggi il mio articolo “come scegliere le tue pietre ed i tuoi cristalli”.
Per quanto riguarda il Reiki, ovviamente devi avere almeno il 1° livello, di qualsiasi tradizione.

Pulizia dei cristalli

Una volta che avrai dei cristalli a disposizione (non hai bisogno di averne molti), dovrai pulirli prima di ogni utilizzo.
Soprattutto, informati bene sulle modalità di pulizia accettate da ogni pietra perché:
– alcune amano l’acqua, mentre altre si sciolgono nell’acqua;
– alcune amano il sole, mentre altre perdono i loro colori se esposte al sole;
– alcune amano la luna (energia yin), mentre altre hanno un’energia yang e sarebbe meglio non mettere sotto i raggi lunari.
Se non stai attento, rischi di rovinarli e i tuoi minerali perderanno le loro proprietà.
Se però li pulisci nel modo più giusto per loro, lavoreranno al meglio e otterrai ottimi risultati.

Scegli un cristallo per il trattamento con il Reiki

Infine, dovrai scegliere un cristallo, e puoi farlo in due modi diversi:
scegli tu quello più adatto per ognuno dei 7 chakra principali in modo razionale seguendo le tue conoscenze;
– oppure potresti anche chiedere alla persona di scegliere in modo intuivo quale pietra preferisce al momento della sua sessione e la sua scelta deciderà il chakra da riequilibrare;
– una terza possibilità consiste nel chiedere alla persona che viene da te per il trattamento di portare una sua pietra. Anche in questo caso, dovrai ripulirla velocemente con il Reiki prima iniziare la seduta di Reiki.

La seduta di Reiki con i cristalli

Quando le pietre sono pulite e pronte, puoi iniziare la tua seduta di Reiki con i cristalli:
prepara i tuoi cristalli e altro materiale prima di ricevere la persona,
assicurati che la persona sia sistemata bene, con coperta e cuscini se occorre;
lavati le mani, vestiti in modo comodo e centrati con calma prima di iniziare;
posiziona i cristalli selezionati sui chakra della persona;
effettua un normale trattamento di Reiki;
togli le pietre una ad una e mettile da parte per la loro prossima pulizia;
chiudi il trattamento come faresti normalmente, condividendo ciò che tu e la persona avete percepito.

Dopo il trattamento di Reiki insieme ai cristalli

Quando la persona è andata via, è ora di pulire ogni minerale prima di poterli utilizzarli di nuovo (rileggi l’articolo indicato nel il link del punto 2).

Pulisci le tue pietre

La pulizia è essenziale perché le pietre raccolgono tutte le energie con cui entrano in contatto, che siano “positive” o “negative”, ma è vero anche che le diffondono nel loro ambiente. Per cui, se hai utilizzato un cristallo per una persona, esso si è caricato delle sue energie e, se non lo pulisci, rischi di ricevere a tua volta queste energie. E’ per questo motivo per il quale insisto molto sulla pulizia.

Per ottenere un buon riequilibrio energetico

E’ vero che, durante il trattamento, il Reiki riequilibra la persona, ma è anche vero che parte del riequilibrio energetico avviene grazie al cristallo che ha assorbito ciò che doveva prendere e ora è carico delle sue energie più basse. Di certo, non vorrai correre il rischio di integrare nel tuo corpo sottile e fisico la rabbia o la tristezza di un’altra persona! 
Quindi, non appena puoi farlo, lavati le mani fino ai gomiti passandole sotto l’acqua fresca. Se senti che hai assorbito parecchia energia dell’altra persona, puoi anche utilizzare del sale fino e strofinarti la pelle per togliere ogni residuo di negatività.

Approfondisci e impara

Le linee guida fornite sono semplici da seguire per tutte le persone iniziate al Reiki, qualsiasi sia il loro livello.
Se ti piacerebbe approfondire l’argomento e imparare a utilizzare i cristalli con il Reiki con tante tecniche diverse.

Impara con i corsi di Reiki

Questo corso si chiama Livello Reiki ART (Advanced Reiki Tecniques, ossia Tecniche Avanzate di Reiki) e ti permette di ricevere altri 10 simboli oltre a quelli del 2° livello di Reiki Usui, ma a la cosa più bella è la creazione di griglie di cristalli seguendo la geometria sacra dell’Universo per trasmettere energia a distanza in modo continuativo.
Consulta la pagina dei corsi di Reiki Usui cliccando sul link sopra oppure contattami direttamente per altre informazioni.

La tua seduta individuale con il Crystal Reiki

Se non hai mai provato a ricevere l’energia del Reiki insieme alle energie dei cristalli, prenota la tua sessione individuale. Il Crystal Reiki è molto rilassante e i cristalli – programmati apposta per te – ti aiutano a riequilibrare i chakra e molte altre parti di te.

A presto,
Nathalie

Se questo articolo ti è piaciuto,
condividilo cliccando sui bottoni qui sotto!
Grazie!

Lascia qui il tuo commento o la tua domanda