fare-reiki-agli-animali

Fare Reiki agli Animali

Fare Reiki agli animali è molto gratificante, perché si percepisce che sanno di ricevere l’energia del Reiki e sanno anche quando ne hanno ricevuto abbastanza.
Se vuoi fare Reiki agli animali, capirai come questa tua pratica ti riconnette alla Natura e al Divino che si trova in ciascun essere vivente. Spesso diventando adulti, perdiamo il senso di meraviglia che si può provare davanti alla Natura e non comprendiamo che gli animali sono nostri compagni sulla nostra Terra.
In effetti, ci insegnano e ci proteggono in molti modi diversi. Ad esempio, basta pensare ai delfini che aiutano le persone in difficoltà nel mare, ai gatti che assorbono le energie negative della casa, ai cani che ci aiutano in mille altri modi…

Di seguito, illustro alcuni esempi per fare Reiki agli Animali.

Come fare Reiki agli animali

Visto che gli animali vivono in tutte le parti del globo, in realtà hai molte occasioni di poter fare Reiki agli animali anche se non hai un animale in casa.

Spiego sempre alle persone che vengono ai miei corsi di Reiki di dare spazio alla loro creatività e espressione personale.

Di conseguenza, quando togli i tuoi limiti autoimposti, comprendi che puoi fare Reiki facilmente ai cani di un rifugio vicino a casa, agli uccelli o caprioli di un parco regionale, al merlo che sgambetta nell’erba del tuo giardino…

E ogni volta che ti connetti all’energia del Reiki e la invii ad un animale, puoi imparare molto su l’animale e su di te.

Quali animali trattare con il Reiki

Se hai il 1° livello di Reiki, dovrai avvicinarti all’animale per porre le mani sul suo corpo, pertanto potrai trattare i tuoi animali o quelli di altre persone conoscendone il proprietario e avendo il suo consenso. Ti consiglio anche di porti o porre al proprietario alcune domande sul carattere dell’animale: è un animale calmo? Si lascia avvicinare dagli estranei? Ha paura di qualcosa in particolare? Il suo comportamento è cambiato? 
Le risposte che riceverai ti aiuteranno a comprendere come comportarti durante la sessione di Reiki.

Mentre se hai il 2° livello, puoi porre le stesse domande, ma in caso tu non possa toccare l’animale, hai il vantaggio di poter inviargli il Reiki a distanza, rimanendogli comunque vicino.

Infatti, l’animale potrebbe avere avuto in incidente sulla strada e aver molta paura di qualsiasi cosa o persona lo avvicini; potrebbe avere delle ustioni e non puoi posare le mani sulla pelle; o ancora potrebbe aver partorito ed essere molto protettivo nei confronti dei propri cuccioli.

Fare Reiki agli animali di casa tua

Non c’è modo migliore di fare Reiki agli animali se non quello di aumentare il legame che condividi con gli animali che fanno parte della tua famiglia. Capirai come il fatto di condividere amore incondizionato attraverso Reiki è spesso sorprendente.

Ad esempio, il tuo cane adorerà ricevere il Reiki e dovrai smettere tu perché lui vorrebbe continuare all’infinito.

Mentre con i gatti è diverso. Alcuni accettano il Reiki facilmente e se ne vanno quando hanno assorbito abbastanza energia. Altri gatti al contrario, come le mie gatte, non vogliono nessun trattamento diretto, però quando mi faccio un auto-trattamento, vengono e si coricano contro di me. In questo modo assorbono l’energia di cui hanno bisogno con una loro modalità “a distanza”.

Soprattutto, non aspettare che il tuo animale domestico sia malato per dargli Reiki, puoi condividere un momento di coccole gioiose e tranquille ogni volta che lo vuoi.

Vai dove si trovano gli animali

Oggi, le persone diventano sempre più consapevoli che il Reiki possa aiutare gli animali e, spesso, i proprietari chiedono a chi sa utilizzare l’Energia Vitale Universale di andare da loro per un loro animale che ha delle difficoltà a spostarsi.

In Trentino, ho conosciuto un contadino che aiutava le sue mucche con i Fiori di Bach e il Reiki.

In altri casi, ci sono animali che soffrono di ansia da separazione quando il padrone esce di casa per andare al lavoro e, in questo caso, il Reiki fa meraviglie per calmare l’animale a superare il trauma emozionale che prova.

Se l’animale non si può trasportare per farlo venire da te, perché ha un cancro, dolori forti o soffre di mal d’auto, in questo caso puoi andare dove si trova e, tramite le mani, offrili conforto, calma e pace.

Diventa volontario

Fare il volontario è un ottimo modo per fare pratica con il Reiki se non hai animali in casa e dare una mano ad animali che ne hanno bisogno.

Molti anni fa, quando facevo la volontaria all’Enpa, prima di andare al banchetto, inviavo Reiki alla situazione, la banchetto e agli animali che avremmo forse ospitato in quella giornata. Dopo poche volte, notai che se inviavo Reiki prima di partire, riuscivamo quasi sempre a trovare loro delle nuove famiglie entro la fine della giornata; mentre se mi dimenticavo di farlo, la maggior parte degli animali tornava presso le persone che li custodivano fino all’adozione ufficiale.

Se non ti senti a tuo agio a causa della carica emotiva nel vedere tutti gli animali abbandonati che si trovano nei rifugi, non fare il volontario in un’associazione per animali. Ognuno è libero di fare come vuole e sente sia giusto per se stesso e ci sono tante altre modalità per aiutare i nostri amici-animali.

Per cui scegli di lavorare con animali dove ti senti a tuo agio sarà la cosa migliore per te e per gli animali. Ad esempio, se c’è un parco di fauna semi-libera vicino a casa tua, una possibilità potrebbe essere quella di chiedere di aiutarli a livello energetico. Con questa situazione, dovresti fare Reiki agli animali a distanza perché non potrai avvicinare i mammiferi selvatici o certi rettili e uccelli. Segui sempre le indicazioni del personale dello zoo o parco.

Casi particolari

Quando l’animale sta per passare sul Ponte Arcobaleno

In questo momento delicato della vita, sia per l’animale che per la sua famiglia umana, puoi scegliere se è meglio andare da lui e dargli Reiki direttamente oppure inviare Reiki a distanza.
Potresti chiedere al proprietario se accetta di ricevere Reiki per se e gli altri membri della famiglia, anche per i bambini, in modo da aiutare tutti ad elaborare il lutto al meglio.

Inoltre, in numerosi casi, l’anima dell’animale non lascia il corpo fisico perché non vuole far soffrire le persone amate, ma con il Reiki, la transizione dell’animale sarà più facile e l’animale soffrirà per meno tempo.

Fare Reiki agli animali a distanza

Fare Reiki a distanza ti offre molte possibilità per aiutare gli animali, perché puoi agire esattamente come lo faresti per una persona e, di solito per un animale domestico, il trattamento di Reiki viene chiesto dal proprietario.

Ricordo un amico che era molto triste perché la sua cagnetta stava molto male e mi chiese di inviarle Reiki. Quando mi collegai a distanza, la cagnetta non si muoveva, accettava l’energia quasi con rassegnazione. Anche se i cani adorano ricevere il Reiki, in questo caso, non sentivo la sua gioia. Alla fine del trattamento, vidi la cagnetta alzarsi e fare qualche passo e andare via. Poi si girò e mi salutò, prima di continuare ad allontanarsi. Al mattino seguente, parlai con il mio amico, che mi disse che era morta la sera precedente, proprio quando stavo inviando Reiki. Al telefono piangeva, ma capiva che quel trattamento di Reiki aveva dato anche a lui la calma necessaria per aiutarla a lasciare il corpo fisico.

Gli animali sono molto più ricettivi nei confronti del Reiki di quanto lo siano gli umani e quella cagnetta mi disse chiaramente che la sua ora era arrivata.

Fare Reiki agli animali del tuo quartiere

Senza allontanarti da casa tua, avrai visto che ci sono gatti (non i tuoi) che girano nel tuo giardino, uccelli che si posano sulla ringhiera del tuo balcone o cani che vagano per le strade del tuo quartiere. E di solito, abbiamo tutti alcuni insetti: ragni, coccinelle, farfalle, api, ecc. Sì, si possono trattare anche loro! 🙂

Questi animali ti offrono meravigliose opportunità per connetterti con gli animali, aiutare la nostra Madre Terra e vedere Dio in ogni sua espressione.

In questo caso, ti è sufficiente offrire l’energia del Reiki alle piante, agli alberi, al suolo, all’aria, agli uccelli: qualsiasi cosa o qualsiasi animale desideri ricevere. Puoi anche farlo durante una passeggiata in un parco, in montagna o in campagna ed è un modo meraviglioso per espandere tua crescita e comprensione del Reiki.

Questi sono alcuni suggerimenti, ma potresti avere molte altre idee. Lascia lavorare la tua immaginazione e ti troverai occasioni per fare Reiki agli animali! Mi piacerebbe sentire i tuoi pensieri nei commenti su come ti piace fare reiki agli Animali.

Impara anche tu come fare Reiki agli animali

Se vuoi essere libero di fare Reiki ai tuoi animali quando vuoi tu, senza dover chiamare una persona che abbia Reiki, puoi imparare con un corso di una giornata. In questo modo, potrai sia fare Reiki agli animali, ma anche a te stesso e ad altre persone.

Se hai già il 1° livello e non ti hanno spiegato come fare, nell’articolo, spiego diverse modalità che puoi utilizzare, ma se sei interessato a proseguire la tua formazioni, scegli un corso di 2° livello e impara come inviare il Reiki a distanza.

Scegli il corso più adatto a te accedendo ai link seguenti:
Reiki Usui
Reiki degli Angeli
Oltre alle informazioni di base che trovi nei programmi, ti insegno come fare Reiki agli animali. Contattami per iscriverti e informati sui corsi in Agenda.

A presto,
Nathalie

Lascia qui il tuo commento o la tua domanda