Nathalie Aurouze
crescita personale e benessere olistico

come utilizzare i colori nella tua vita

I colori dell’arcobaleno

Spesso mi meraviglio davanti ad un arcobaleno che si forma dopo un temporale, potrei rimanere ore ad osservarlo! Penso che anche tu sia nella stessa situazione 😉 Ma sai come si formano i colori dell’arcobaleno e come potresti utilizzarli per il tuo benessere quotidiano?

La teoria sulla luce

Molte persone fin dalla note dei tempi si sono interessate alla luce. Uno dei primi fu Pitagora, il quale sosteneva che l’occhio umano emana dei raggi visuali rettilinei che, toccando un oggetto, portano alla percezione visiva. Poi Platone riprese questa teoria e la sviluppò dicendo che la visione ha origine all’interno dell’anima, in quanto quest’ultima produce all’interno dell’occhio un “fuoco visuale” che filtra all’esterno.

La teoria corpuscolare di Isaac Newton

Sir Isaac Newton sosteneva che la luce avesse una natura “materiale” o corpuscolare, che fosse quindi costituita da un flusso di particelle microscopiche emesse continuamente dalle sorgenti. Tale flusso si propaga in linea retta (fenomeno delle ombre e delle eclissi), rimbalza contro gli ostacoli (fenomeno della riflessione e della diffusione), e può passare attraverso mezzi otticamente trasparenti, (fenomeno della rifrazione).

La teoria ondulatoria di Huygens

Christiaan Huygens aveva invece compreso il carattere ondulatorio della luce, assimilando il suo comportamento a quello delle onde acustiche. Per lui, come tutte le atre altre onde, la luce si riflette.

Goethe e i colori

Grazie a questi sue scienziati sono nate le tante altre teorie sulla luce formulate e studiate fino ad oggi. Se ti piace l’argomento a livello scientifico, puoi leggere l’interessante libro di Johann Wolfgang von Goethe, intitolato “La teoria dei colori“. Cliccando sul link del titolo puoi acquistarlo con uno sconto.

Ora vediamo di approfondire il significato dei colori.

I colori dell’arcobaleno

Tutti noi ci siamo incarnati in un corpo fisico umano, qui sul pianeta Terra e, di conseguenza, viviamo nella luce irradiata dalla nostra stella, il Sole. La luce è importante per i nostri ritmi diurni e notturni e, quindi, per il nostro benessere.

Sappiamo tutti che un pomeriggio passato su una spiaggia al sole ci carica di allegria ed energia.
Mentre, quando leggiamo di persone segregate in casa, per volontà propria o per volontà altrui, pensiamo alla pesantezza vissuta da quelle persone, perché erano private della luce, fonte di vita.

Secondo te, perché la luce è benefica?

La luce ci porta molti benefici perché è la luce del Sole (aspetto maschile per eccellenza) che fa crescere la vita sulla Terra (l’aspetto femminile per eccellenza). La luce è vita e lo vediamo nel passare delle stagioni con tutti i colori delle foglie e dei fiori i alberi, arbusti e piantine, lo vediamo nei colori del cielo all’alba, al tramonto e nell’aurora boreale, nelle vetrate di una cattedrale o delle vetrine dei negozi.

Ora vediamo le proprietà dei colori, quelli che formano la luce.

Le frequenze dei colori dell’arcobaleno

Grazie agli studi sopramenzionati, sappiamo che la luce bianca, quando colpisce un prisma triangolare, mette in evidenza il fenomeno della dispersione della luce e appaiono diversi raggi colorati, che costituiscono lo spettro della luce.

Di conseguenza, si può affermare che ciascuno dei colori emessi corrisponde a una particolare frequenza e, quindi, a una specifica lunghezza d’onda.

Con questo assunto, ci possiamo quindi chiedere perché gli oggetti hanno colori diversi? Perché quando la superficie viene investita dalla luce bianca, come quella del Sole o di una lampadina, essa assorbe alcuni colori e ne riflettono altri, e i nostri occhi captano le frequenze del colore diffuso, mentre non vediamo i colori assorbiti dall’oggetto in questione.

Perché il nero è così tanto di moda?

Dalle informazioni precedenti, puoi dedurre che il nero non fa parte dei colori della luce, anche se oggi, è spesso sinonimo di eleganza e raffinatezza, da sempre è il ‘colore’ protagonista indiscusso di alcuni momenti memorabili della storia della moda nel mondo.

Anche se il nero che non è propriamente un colore, ha catturato i cuori delle più grandi dive del cinema, e Coco Chanel ne ha fatto la sua bandiera di stile, Audrey Hepburn lo ha consacrato come sinonimo di eleganza. Quindi un vestito nero può risultare elegante, ma mi rendo conto che questo colore – che non appartiene all’arcobaleno – viene sempre più spesso utilizzato nell’architettura, sia all’esterno che negli interni delle abitazioni.

Spesso mi chiedo quale effetto possa avere sulle persone il fatto di dormire in una camera con i muri dipinti di nero, o in un letto con lenzuola nere, o farsi la doccia in una stanza a bagno con piastrelle nere? E poi ci stupiamo che nella popolazione cresca la depressione! Come si fa a vivere in assenza di luce???

Quali colori scegliere

Abbiamo visto che ogni colore ha delle diverse proprietà e qui sotto torvi una lista che ti può aiutare a scegliere il colore adatto a te in un determinato momento:

bianco: luce, tutti i colori insieme
giallo: chiarezza, risveglio, lucidità, discernimento, intelligenza, autostima, fiducia
arancione: emozioni, contatto, tocco, gioia, vibrazione, sensualità, festa
rosso: calore, sangue, vita, energia, vitalità, coraggio, forza, sopravvivenza
magenta: anima, affetto, unione, bambino interiore, tenerezza, giovinezza
viola: spiritualità, orientamento, obiettivi, destino, la parola, morte, guarigione
indaco: notte, oscurità, sonno, profondità, inconscio, meditazione, intuizione
blu: respiro, comunicazione, dialogo, ascolto, condivisione, autorità
turchese: fluidità, trasformazione, evoluzione, cicli, espressione, creatività
verde: ambiente, equilibrio, apertura del cuore, neutralità, liberta, autonomia
oliva: visione personale, apprendimento, disponibilità, tolleranza, flessibilità

Come utilizzarli nella vita quotidiana

Utilizzare i colori per il tuo benessere ti aiuta a dare al tuo corpo (fisico e aurico) la luce di cui ha bisogno per riequilibrarti a livello energetico.

La cronoterapia è una tecnica olistica, energetica e complementare, antica quanto l’umanità.

Nell’abbigliamento

Al mattino, quando ti sveli, scegli un vestito del colore adatto alle tue emozioni del momento, o alla giornata che hai davanti per aiutarti a fare del tuo meglio e darti un supporto energetico importante.

Ad esempio, se ti senti un po’ giù, indossa un maglio rosso, oppure se fai meditazione, scegli una maglietta viola o indaco per aiutarti.

In casa

Le varie stanze della casa necessitano delle energie diverse, quindi colori diversi.

Alcuni colori caldi sono da preferire per gli oggetti d’arredamento in modo da dare un po’ di colore, ma senza esagerare.

Nelle camere da letto, vanno bene i colori freddi per calmare la mente e avere un sonno profondo e riparatore.

So che vanno di moda il grigio ed altre tinte fredde e scure, ma veramente vuoi vivere nella nebbia? 😉

Grazie alle pietre e ai cristalli

Puoi indossare pietre e cristalli, scegliendo i loro colori e le loro proprietà. Un ciondolo blu all’altezza della gola ti aiuta a trovare più facilmente le parole, un diaspro rosso in tasca all’altezza del 1° chakra di ti aiuta ad avere energia e rimanere radicata durante la giornata. Personalmente, mi piace anche dormire con un cristallo sotto il cuscino: la calcite azzurra è ottima! Se non sai come scegliere le tue pietre, trovi alcune indicazioni in questo articolo.

Ricordati di pulire quotidianamente le pietre che utilizzi! Nel corso base di Crystal Reiki ricevi tutte le informazioni utili per pulire al meglio i tuoi cristalli, e senza danneggiarli!  

Con le bottiglie Aura-Soma

Scegliere una o più bottiglia Aura-Soma è un momento davvero speciale perché i colori che scegli parlano di te, della tua anima, di come ti senti nel profondo.

Dopo, quando utilizzi sulla pelle gli oli profumati di una tua bottiglia, i suoi colori ti armonizzano su tutti i livelli in quanto ti aiutano a:
– comprendere alcune tue difficoltà;
– capire che hai dei talenti nascosti e che puoi utilizzarli per stare meglio;
– trovare dentro di te la forza di prendere alcune decisioni importanti per te e la tua vita.

Con la visualizzazione

Una delle mie prime esperienze con i colori è successa quando avevo circa 25 anni con una meditazione che mio padre mi insegnò. Iniziai a praticarla la sera prima di dormire e mi piaceva moltissimo, anche se era la prima volta in assoluto che effettuavo una visualizzazione, che sentivo parlare di chakra e di cromoterapia.

Nella pratica, dopo aver trovato un luogo idoneo, dove stare in tranquillità per 10/20 minuti, inizi ad immaginare:
– il tuo 1° chakra riempirsi di un bel rosso brillante;
– passi al 2° chakra e immagini che si riempia di arancione;
– Continua con il 3° chakra e lo riempi di luce gialla scintillante;
– fino al 4° chakra che inondi di un bel verde smeraldo;
– poi arrivi al chakra della gola, il 5° chakra, e utilizzi i colore blu;
– vai al tuo terzo occhi, 6° chakra, nel quale riversi il colore indaco (o blu notte o blu reale),
– e per finire con il 7° chakra e il colore viola.

Per ogni chakra, potrai notare come alcuni colori siano piacevoli, altre irritanti. Inoltre, capirai come a volte otterrai il colore desiderato, mentre altre volte il colore scelto è sbiadito, troppo scuro, o “inquinato” da altri colori.

Questa visualizzazione mi ha insegnato a sperimentare le vibrazioni dei colori dei chakra e a riequilibrare il mio corpo fisico e eterico in poco tempo.

In conclusione

Spero averti aiutato a capire l’importanza dei colori per te e tutti i livelli del tuo essere:
fisico, per avere più energia ad esempio;
emozionale, per calmare un’emozione; dalla tristezza alla rabbia;
spirituale, se vuoi imparare a meditare e/o progredire sul tuo percorso spirituale.

Oltre all’arredamento, all’abbigliamento, anche agli alimenti che metti nel tuo piatto, esistono tante altre modalità per utilizzare il colore, come descritto nei miei precedenti articoli:
invocare un arcangelo che ti possa aiutare per armonizzare l’energia di un determinato chakra;
– la tecnica degli Uomini Bastoncini di Jacques Martel;
– infine la scelta consapevole di cristalli, scegliendo con attenzione le loro proprietà, collegate al colore dei tuoi chakra.

Divertiti con la luce e i suoi colori, perché fanno parte della vita sulla Terra e sono meravigliosi. Smetti di vivere nel grigio, marron, beige e nero, sono colori adatti per poco tempo perché non ti danno ciò che ti fa stare bene veramente.
Ti ringrazio fin da ora se vorrai condividere cosa pensi del colore, quali ti piacciono di più, i tuoi successi o insuccessi nel sceglierli…
Ti risponderò sicuramente!

A preso,
Nathalie

Se questo articolo ti è piaciuto,
condividilo cliccando sui bottoni qui sotto!
Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.