Nathalie Aurouze
crescita personale e benessere olistico

centenario del Reiki Usui

Il centenario del Reiki Usui

Nell’anno 2022 si festeggia il centenario del Reiki Usui! Sono già cent’anni da quanto Mikao Usui fondò il suo Usui Reiki Shiki Ryoho e iniziò a divulgarlo in Giappone. Inoltre, il 15 agosto, fra 5 giorni dalla redazione di questo articolo, Mikao Usui festeggerà il suo 157° compleanno!

L’eredità di Mikao Usui

Fino ad oggi, la figura più importante nella storia del Reiki è senza dubbio Mikao Usui. Da una parte, si sa che il Reiki esisteva in Giappone anche prima che Mikao Usui ne parlasse e, quindi, non fu il primo a sollevare il velo che separa la Terra dalle altre dimensioni spirituali. Dall’altra parte, questo signore giapponese si distingue dalla massa e dai suoi successori perché riuscì nell’intento di divulgare la conoscenza dell’energia del Reiki, proprio all’inizio di un momento di grandi cambiamenti energetici, importanti per il popolo giapponese e in seguito per tutti gli altri.

Oggi sono cent’anni che la saggezza spirituale e curativa del Reiki ha aiutato molte persone.

Il successo di Mikao Usui non è stato solo quello di ricevere una forma di Reiki, ma di creare un sistema completo, il “Sistema di Guarigione Naturale Reiki Usui” come lo chiamava lui, e di trasmetterlo e diffonderlo.

La scoperta del Reiki Usui

Mikao Usui è nato a Taniai, nella prefettura di Gifu in Giappone, il 15 agosto del 1865. Era un uomo d’affari e cercatore autodidatta, sposato e con dei figli.

Invece fino agli anni 1999-2000, i Master Reiki dicevano che fosse un monaco cristiano, che avesse insegnato in un’università cristiana di Kyoto e che avesse viaggiato in vari Paesi per molti anni per comprendere come Gesù curasse con le mani.

Al contrario era buddista come la maggior parte del suo popolo e, dopo molti anni di pratica di arti marziali e ricerca spirituale e meditazione, trovò il sentiero interiore che conduce allo stato di Anshin Ritsumei o assoluta quiete mentale.

Si sa quindi che nella primavera del 1922, tra marzo e aprile, andò a nord di Kyoto sul monte Kurama dove, dopo aver meditato e digiunato per 21 giorni, ottenne il potere di guarire con le mani in risonanza con l’energia del Reiki.

Insegnò per diversi anni a Kyoto, poi si traferì a Tokyo, città in cui fondò una scuola, ancora oggi esistente e chiamata Usui Reiki Ryoho Gakkai (“gakkai” in giapponese significa “scuola”).

La diffusione del Reiki Usui in Giappone

Dopo esser sceso da Mount Kurama, Mikao Usui ideò un semplice sistema per insegnare e trasmettere la nuova energia che sentiva di aver ricevuto, e questo, in modo che tutti, indipendentemente dallo status sociale, potessero accedere e gestire l’energia universale e aiutare se stessi e gli altri.

Il suo scopo nel trasmettere queste informazioni era di aiutare le persone non solo a livello fisico, come fu insegnato più tardi in Occidente, ma era anche quello di poter crescere a livello personale e spirituale come negli insegnamenti buddisti del tempio di Mount Kurama.

Nel suo manuale, “Hikkei”, il sig. Usui spiega la struttura dell’Usui Reiki Ryoho e paragona la sua tecnica energetica ad un percorso che conduce alla salute e la felicità.

Celebrazioni per il centenario del Reiki Usui

L’anno 2022 segna il centenario del Reiki Usui ed è una data fondamentale per i praticanti di Reiki e per l’umanità in generale poiché, grazie alla generosità di un uomo umile e ricercatore della conoscenza, l’energia dell’Amore e della Luce si è diffusa in ogni parte del pianeta.

Consapevoli dell’importanza di questa eredità, molte persone nel mondo hanno organizzato delle celebrazioni locali o viaggi in Giappone.

Il Reiki oggi è una delle modalità di guarigione energetica più conosciute al mondo. Ovunque si vada, una volta menzionata la parola Reiki, ci saranno alcuni, se non molti, che ne avranno sentito parlare o l’hanno addirittura sperimentato. È una delle terapie complementari più utilizzate in ambito ospedaliero all’estero e milioni di persone la usano ogni giorno per se stessi, la famiglia, gli amici e i propri animali.

La diffusione del Reiki nel mondo

Tuttavia, pochi sanno che la straordinaria diffusione del Reiki nel mondo iniziò soltanto alla fine degli anni ’80 grazie alla sig.ra Takata, mentre per la maggior parte degli ultimi cent’anni, il Reiki era conosciuto solo da pochi eletti e solo in Giappone.

Ancora più notevole, è che una volta che si torna alle radici e si scoprono le origini di questo “Sistema di Guarigione Naturale Reiki Usui”, appare un’immagine molto più profonda rispetto a quella conosciuta anche dai praticanti di Reiki più affermati.

Le origini del Reiki ci mostrano che questa tecnica energetica era davvero intesa come uno stile di vita, piuttosto che come una semplice terapia complementare come fu insegnato dalle persone che proseguirono il lavoro di Mikao Usui dopo la sua morte il 9 marzo 1926.

Capisco che dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, fosse stato difficile per la sig.ra Takata insegnare negli Stati Uniti una tecnica di origine giapponese. Effettuò un grande lavoro di insegnamento, ma credo che l’aspetto spirituale del Reiki fu abbandonato proprio in quel periodo e che da qualche anno, dopo cent’anni, la spiritualità del Reiki stia rinascendo.

Le diverse tradizioni di Reiki oggi

Se cerchi la parola Reiki su Internet, trovi più di 53 milioni di risposte! Con questi numeri, puoi capire immediatamente quanto questa tecnica energetica sia diffusa oggi. Tutto questo grazie al lavoro di un uomo che capì come trasmettere e insegnare l’intuizione che ricevette cent’anni fa su Mount Kurama!

Trovo molto interessante che ci siano tante informazioni disponibili perché portano moltissime opportunità per imparare e praticare Reiki.

Nel corso del tempo, oltre al Reiki Usui, molte persone hanno ricevuto delle intuizioni e hanno sviluppato le proprie tradizioni di Reiki, tra cui le più conosciute sono:
– Karuna Reiki di William Rand
Money Reiki di Stephanie Brail
Karmic Reiki di Martyn Pentecost
Shamballa Reiki di John Armitage
Violet Flame Reiki di Ivy Moore
– Karuna Ki di Vincent Amador
Angel Reiki di Danny Currincks

Questa lista non è esaustiva, puoi trovare molti altri sistemi di Reiki, ma tutti trovano le loro basi nel Reiki Usui. Ti posso solo consigliare di scegliere con attenzione il tuo insegnante e la tradizione di Reiki che preferisci. Informati e chiedi. Se hai bisogno, posso aiutarti, è sufficiente contattarmi.

Il futuro del Reiki Usui

Ora che siamo arrivati al centenario del Reiki Usui, in quanto Master Reiki desidero che il Reiki come stile di vita possa essere veramente un percorso di crescita personale e spirituale, nonché un metodo per migliorare la salute degli esseri viventi.

In questo modo, e quando viene praticato ogni giorno, il Reiki assume un vero significato e rivela il suo potenziale. Inoltre, credo che sia fondamentale per aiutarci ad aumentare la nostra vibrazione in questi tempi di incertezza per portare un cambiamento nella consapevolezza umana.

Conclusione

Spero che ti siano piaciute queste informazioni aggiuntive sui cent’anni del Reiki e sulla sua storia in generale.

Se hai domande, scrivile nei commenti e ti risponderò.

Con tanta Luce,
Nathalie

Se questo articolo ti è piaciuto,
condividilo cliccando sui bottoni qui sotto!
Grazie!

2 commenti su “Il centenario del Reiki Usui”

    1. Ciao Giuseppine, grazie per il commento. Ci sentiamo in privato per valutare esattamente cosa ti serve. Un abbraccio. Nathalie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.