Nathalie Aurouze
crescita personale e benessere olistico

arcangelo-Raffaele

L’arcangelo Raffaele

L’Arcangelo Raffaele è incaricato della Guarigione di Dio e, infatti, il Suo nome tradotto dall’Ebraico significa “E’ Dio colui che guarisce” o “Dio guarisce”.
Vediamo insieme quali sono le caratteristiche ed i simboli dell’Arcangelo Raffaele e come possiamo invocarlo per ricevere il Suo aiuto.

L’Arcangelo Raffaele nelle Sacre Scritture

Nella Bibbia

L’arcangelo Raffaele è uno dei tre Arcangeli riconosciuti dalla Bibbia insieme all’Arcangelo Michele e all’Arcangelo Gabriele.

Lo incontriamo nel libro di Tobia nel quale appare in forma umana con il nome di Azaria. L’Arcangelo Raffaele-Azaria fa da guida a Tobia, in particolare, è inviato da Dio per aiutarlo nel compito di riscuotere un credito dal padre cieco. Durante il viaggio, Raffaele-Azia aiuta Tobia a sposarsi con Sara, poi guarisce Sara dai tormenti del demonio e, infine, il padre di Tobia dalla cecità.

Solo al termine della sua missione, e prima di tornare al Cielo, L’arcangelo dichiara loro di essere “uno dei sette spiriti che sono sempre pronti ad entrare alla presenza della maestà del Signore” e incarica Tobia di scrivere questa storia.

Per cui è l’Arcangelo a cui Dio ha dato il compito di elargire consigli agli uomini per sostenerli in caso di malattia e proteggerli nel pericolo e nella sofferenza. Nel libro di Tobia (Tb 12,6) viene detto:

Benedite Dio e proclamate davanti a tutti i viventi il bene che vi ha fatto.”

Per le altre religioni

Indipendentemente da questa bella storia, l’Arcangelo Raffaele non è riconosciuto dalla maggior parte delle confessioni Protestanti.

E ancora il suo nome non compare nel Corano e sembra che il nome dell’Arcangelo Israfel (che forse recepisce la parola ebraica Serāfīm) sia soltanto l’adattamento arabo-islamico di Raffaele.

Tuttavia, nella letteratura religiosa il suo nome compare come angelo della divina guarigione.

Per la Cabala

Per la tradizione cabalistico-esoterica, l’Arcangelo Raffaele risiede nella 6° Sephirah “Tipheret” e si trova a capo del Coro degli Angeli Virtù, i quali:
– sono i dispensatori delle virtù e della grazia,
– aiutano a sviluppare il coraggio, la forza interiore e,
– ci danno la capacità di affrontare le difficoltà.

Raffaele è quindi conosciuto come l’Arcangelo della Volontà e dell’Elevazione, Custode della Scienza e delle Arti mediche.
Inoltre, rappresenta l’Intelligenza e la Sapienza, permettendoci di scegliere il nostro viaggio terreno e stabilire la nostra esistenza.

I simboli dell’Arcangelo Raffaele

Indipendentemente dai testi scari, l’Arcangelo Raffaele viene riconosciuto come il “capo” degli Angeli custodi e il patrono dei viaggiatori. Per questa ragione viene spesso dipinto con il bastone di un pellegrino in una mano, mentre nell’altra mano tiene il caduceo o una scodella piena di balsamo guaritore.

Il caduceo e il bastone

E’ un bastone alato con due serpenti attorcigliati intorno ad esso. In origine, era il bastone di Asclepio (dio della medicina, al pari di suo padre, Apollo), quindi era un simbolo della medicina.

Il caduceo era anche il bastone della sapienza, attribuito al dio Ermes, insieme a i sandali e cappello alati e il bastone da messaggero, ossia il caduceo.

Ciò che è importante ricordare è che il caduceo è presente in diverse culture per le quali il serpente era ritenuto un simbolo di sapienza e d’immortalità.

L’energia divina di Raffaele

La sua energia è dolce e avvolgente, oltre che guaritrice. Ma cosa si intende per “energia guaritrice”?

Io non sono un medico, non faccio diagnosi e, di certo, non ti consiglierò mai di smettere una terapia che ti sia stata consigliata dal tuo medico.

Però credo quando invochi Raffaele, Egli attinge alle energie di Dio per portarti ciò che è meglio per te in quel momento. Ciò significa che se hai bisogno di guarire a livello fisico, Egli potrebbe fare in modo di metterti in contatto con il medico che possa aiutarti, oppure farti incontrare l’infermiera che possa seguirti se sei da sola e hai bisogno di cure a casa.
Ma non solo!
Se tu avessi bisogno di una “guarigione” a livello emozionale, Raffaele potrebbe aiutarti a sfogare le tue lacrime trattenute e farti sentire più leggera nel cuore.

Inoltre, potrebbe aiutarti a cambiare alcuni tuoi pensieri e convinzioni limitanti in modo da ottenere un miglioramento a livello psico-fisico. Oggi, sappiamo tutti che molte malattie hanno un’origine psicosomatica. Ciò vuol dire che una forma-pensiero si sviluppa nella tua mente (psiche) ed essa si palesa poi nel tuo corpo (soma) sotto forma di malattia. Per cui l’aiuto dell’Arcangelo Raffaele è indispensabile anche a livello energetico per capire meglio come ritrovare il tuo benessere.

Altre caratteristiche energetiche di Raffaele

Oltre alle caratteristiche viste sopra, Raffaele si presenta con un’aura dal colore verde e giallo oro.

Potresti quindi volere utilizzare o indossare una pietra con questi colori come ad esempio uno smeraldo, un’avventurina verde, una fluorite verde, un crisoprasio, una malachite o una giada verde.

Ho notato che spesso, quando lo chiamo e medito sulla sua energia, mi piace anche accendere una candela verde o giallo dorato, in modo da sentire la Sua luce diffondersi attorno a me e dentro di me. Prova anche tu e scrivi nei commenti come ti sei sentita.

Quando invocare l’Arcangelo Raffaele

Come hai letto, grazie ai suoi simboli, il raggio d’azione dell’Arcangelo Raffaele è abbastanza ampio, per cui potresti chiamarlo per:
ricevere aiuto in modo da guidare l’operato e le mani di medici, chirurghi e operatori di Luce;
ottenere il suo supporto quando vai a visitare una persona in ospedale;
aiutare le persone che sono reduce di un disastro ambientale o di una guerra;
guidare i ricercatori e personale nei laboratori per trovare le medicine più adatte per le varie malattie;
ricevere assistenza energetica quando ricevi dei clienti per le tecniche olistiche…

Come invocare l’Arcangelo Raffaele

Nel sito Aleteia si trovano le Sette Invocazioni, da recitare per chiedere una grazia particolare all’Arcangelo Raffaele. Queste invocazioni vengono considerate come una delle preghiere più efficaci per chiedere aiuto all’Arcangelo guaritore.

L’autore di queste Sette Invocazioni è il beato Bartolo Longo, fondatore del culto della Madonna del Rosario a Pompei.

Testo completo delle Sette Invocazioni

I. Eccelso Arcangelo San Raffaele, voi che col vostro nome medesimo, che significa medicina di Dio, ci fate palese la vostra virtù ed il vostro carattere, guarite, vi supplico, l’anima mia da tutte le infermità spirituali, dalle quali ritrovasi molestata.
Pater, Ave, Gloria.
Sia benedetta la SS. Trinità per le grazie concedute a San Raffaele Arcangelo.

II. O Arcangelo potente, che quantunque siate uno dei sette ragguardevoli Spiriti assistenti al Trono dell’Altissimo, vi degnaste sotto nome di Azaria servir di guida al giovane Tobia, quando si doveva portare a Rages per riscuotere un grosso credito da Gabelo; aiutatemi, acciocché da voi apprendendo la vera umiltà, mi sottometta volentieri, secondo le varie congiunture, alle persone più basse e infime, e mi adatti a soccorrerle nei loro travagli.
Pater, Ave, Gloria.
Sia benedetta la SS. Trinità per le grazie concedute a San Raffaele Arcangelo.

III. O benigno Arcangelo, che con piacere ed esito felice spargeste i vostri savii e celesti insegnamenti nell’animo del ben avventurato e docile giovine in tutto il vostro viaggio, rendete ancora pieghevole alle vostre ispirazioni il mio cuore, affinché sia puro in ogni azione che intraprendendo nel corso di mia vita.
Pater, Ave, Gloria.
Sia benedetta la SS. Trinità per le grazie concedute a San Raffaele Arcangelo.

IV. O sapiente Arcangelo, che stando Tobia già vicino ad essere divorato dal mostruoso pesce alla riva del fiume Tigri, gli deste insieme coraggio ad afferrarlo per le branchie e levargli il cuore, il fegato e il fiele, per trarne prodigiosi vantaggi; date a me similmente valore, acciocché non sia fatto preda dei tre capitali nemici, anzi, combattendo intrepidamente, abbia da ricavare profitto e merito dalle loro insidie medesime.
Pater, Ave, Gloria.
Sia benedetta la SS. Trinità per le grazie concedute a San Raffaele Arcangelo.

V. O purissimo Arcangelo, che liberaste Sara, figlia di Raguele, dal demonio Asmodeo da cui era tormentata, e quel demonio rilegaste nel deserto dell’Egitto; deh, liberate l’anima mia dallo spirito immondo, e rilegatelo in lontananza da me, acciocché io mai più sia vinto, né infestato da così lusinghiero nemico.
Pater, Ave, Gloria.
Sia benedetta la SS. Trinità per le grazie concedute a San Raffaele Arcangelo.

VI. O fulgidissimo Arcangelo, medicina di Dio, che insegnaste a Tobia la maniera di togliere la densa nebbia dagli occhi del vecchio Padre, e così rendergli perfettamente la vista; togliete ancora qualunque velo dagli occhi della mia mente, acciocché io con chiarezza conosca l voler di Dio, e possa fedelmente e con perseveranza servirlo.
Pater, Ave, Gloria.
Sia benedetta la SS. Trinità per le grazie concedute a San Raffaele Arcangelo.

VII. O benefico Arcangelo, voi finalmente, che dopo aver custodito sano ed incolume Tobiolo, ricolmatolo di ricchezze, colla eletta sua sposa lo rendeste al padre; deh, vegliate sopra di me vostro umile servo, acciocché mantenendomi illeso da ogni macchia di colpa, possa dopo l’umano pellegrinaggio, colmo di virtù ed ornato della veste nuziale, essere presentato al mio celeste Padre. E così sia.
Pater, Ave, Gloria.
Sia benedetta la SS. Trinità per le grazie concedute a San Raffaele Arcangelo.”

Infine…

Bene! Penso di avere detto la maggior parte delle cose essenziali perché tu possa meglio conoscere l’Arcangelo Raffaele e spero che queste informazioni ti siano di aiuto.

Se fossi interessata a comprendere meglio il mondo angelico, cosa sia un Arcangelo o un Angeli, come invocarli, come “funzionano” le loro energie e, soprattutto, come ricevere i loro messaggi, puoi iscriverti al corso di Comunicazione Angelica.

E’ davvero completo, con tante informazioni ed esercizi pratici e, fin dalla fine del corso, sei capace di contattare gli Angeli da sola.

Come sempre, se hai domande, scrivi sotto nei commenti e ti risponderò personalmente!
E se ti è piaciuto l’articolo, aiutami a condividere gratuitamente queste informazioni con le tue amiche che amano gli angeli!

A presto,
Nathalie

Se questo articolo ti è piaciuto,
condividilo cliccando sui bottoni qui sotto!
Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.