Nathalie Aurouze
crescita personale e benessere olistico

Arcangelo azrael

L’Arcangelo Azrael

Oggi volevo farti conoscere l’Arcangelo Azrael perché un mio amico ha perso la moglie in seguito ad una lunga malattia e mi ha chiesto aiuto. Abbiamo parlato diverse volte e ho spiegato che abbiamo un’anima, cosa fa l’anima quando lascia il corpo, ma, lo saprai anche tu, superare il lutto non è sempre facile. Per cui ho scritto questo articolo su questo arcangelo conosciuto, ma poco apprezzato a causa dell’aura di paura che potrebbe trasmettere il suo nome.

L’arcangelo Azrael nella storia

Azrael è l’arcangelo il cui nome significa “colui che Dio aiuta” ed è oggi conosciuto come l’arcangelo della morte. Può essere anche noto con i seguenti nomi: Izrail, Izrael, Azrail e Azrael, i quali derivano dalle parole arabe ‘Azrāʾīl, o ‘Ezra’il o ‘Ezra’eil,

La storia di Azrael

Alcuni testi affermano che, prima della creazione dell’uomo, Azrael fosse l’unico angelo abbastanza coraggioso da voler scendere sulla Terra per affrontare gli eserciti del diavolo e portare a Dio il materiale necessario per la creazione degli umani.

Dopo questo suo lavoro, Azrael fu nominato “angelo della morte” e poté avere un raggio d’azione valido su tutta l’umanità. In realtà, i testi affermano che Egli non sappia quando una persona morirà finché, intorno all’albero sotto il trono di Dio, non cadrà una foglia con il nome di quella persona. Deve quindi dividere il corpo e l’anima entro 40 giorni. Dopo, aiuta l’anima a separarsi dal corpo umano entro un periodo di 40 giorni.

Nelle diverse religioni e filosofie del mondo

Per l’Ebraismo

Alcuni mistici ebrei credono che Azrael sia un angelo caduto, o un demone, e sarebbe la manifestazione del male.

Per l’Islam

Mentre la cultura islamica descrive l’Arcangelo Azrael come essendo completamente coperto di occhi e lingue, il cui numero varia continuamente per rappresentare il numero di persone che vivono effettivamente sulla Terra.

Inoltre, Azrael terrebbe traccia del numero di persone incarnate scrivendo in un libro celeste i nomi di quelle persone e la loro data di nascita e rimuovendo i loro nomi una volta che passano oltre il velo.

Nel Cristianesimo

L’arcangelo Azrael è considerato l’angelo custode dei sacerdoti e dei terapeuti del dolore che aiutano le persone a fare pace con Dio prima di morire.

Per le filosofie spirituali

Si dice che questo grande arcangelo, alla fine di una vita terrestre, accompagna l’anima del defunto fino ai piedi del Divino. In questo luogo eterico, l’anima passerebbe una fase senza tempo durante la quale ha la possibilità di rivedere e analizzare la vita appena vissuta per comprenderne le lezione, con l’amore incondizionato e l’aiuto delle Guide spirituali.

Per tutte queste ragioni Azrael è considerato un consigliere spirituale incaricato di preparare le anime al momento del loro transito nell’altra dimensione. E, allo stesso tempo, aiuta le persone che soffrono per la perdita di una persona cara e dà supporto per l’elaborazione del lutto.

I simboli dell’arcangelo Azrael

Ora che abbiamo capito chi è l’arcangelo Azrael, possiamo comprendere con quali virtù e simboli agisce questo Essere di Luce.

Le sue virtù

Come abbiamo visto, la sua missione primaria è quella di aiutare le anima a fare il passaggio dalla dimensione terrestre a quella spirituale, quello che noi chiamiamo “morte”. Per cui, Azrael accompagna le anime che stanno per lasciare il corpo umano con compassione, e saggezza. Dà consigli, supporto, consigli ed amore incondizionato alle nostre anime per guidarle verso la luce e aiutarle a ritrovare la loro famiglia di anime.

Quando compare nelle carte degli angeli

Se hai delle carte oracolo degli angeli o i tarocchi degli Angeli, Azreal potrebbe uscire per darti aiuto in merito ad una situazione che stai vivendo. Di solito, vuole farti sapere che i tuoi cari defunti stanno bene e vogliono che tu sia felice.

L’Arcangelo Azrael nell’immaginario collettivo

L’Arcangelo Azrael di solito viene raffigurato in un ambiente cupo, con le ali spiegate e con in mano una spada. La spade serve ad aiutare quelle persone che sanno di dover lasciar andare il corpo fisico, tagliare il legame che le unisce al loro corpo fisico e al piano terreno, ma non hanno capito o non sanno che la morte è un processo vitale naturale.

Altri simboli

Il suo colore

Di solito, l’arcangelo viene associato al colore giallo chiaro o panna. Questo colore rappresenta fortuna, dinamismo e successo e, sopratutto, nuovi inizi.

La spada

L’Arcangelo Azrael è raffigurato con una spada, come anche l’Arcangelo Michele. Se la spada di Michael viene utilizzata per venire in soccorso delle anime e persone e proteggerle, Azreal brandisce la sua spada per combattere le ombre ed i demoni che vogliono ferire gli esseri umani.

La sua pietra preferita

Il minerale associato all’arcangelo Azrael è la calcite. Scegline una di colore chiaro (a secondo dei libri, gli autori parlano di calcite gialla, miele, panna o bianca). Fidati alla tua intuizione per capire qual è quella più utile per te. Questa pietra ha caratteristiche tali da portare chiarezza e saggezza a chi la indossa. Il suo colore chiaro dare luce e gioia e favorisce la comprensione dei cicli che l’anima attraversa di vita in vita.

Comprendere il lavoro di Azrael

Per le persone che rimangono sulla Terra

Percepisco l’Arcangelo Azrael come un aiutante celeste la cui presenza rimette tutto a posto. Quando lo invoco, vengo immersa in un senso di calma e tranquillità, anche di comprensione, che può illuminare il cuore di un’anima in lutto.

Sento inoltre un certo calore (come un balsamo che ha lo stesso colore miele della mia calcite) e mi sento confortata e protetta ogni volta che sento la Sua energia. Più avanti nell’articolo, trovi delle preghiere e, sperando con le mie parole di averti aiutato a superare la tua eventuale paura, ti chiedo di scegliere una di queste preghiere e percepire cosa provi quando invochi Azrael.

Potresti accorgerti di avere a tuo fianco un cavaliere forte che ti protegge, che ti aiuta a superare più facilmente il dolore, fino ad accettare il passaggio di una persona cara e poter andare avanti nella tua vita con maggiore facilità e più leggerezza.

Non vuol dire dimenticare, vuol solo dire che questo arcangelo ti aiuterà ad uscire dall’energie di dolore e possibile autocompatimento che seguono un lutto.

Per le anime che se ne vanno

Ho già spiegato come Azrael può aiutarti a superare un lutto o un altro momento di profondo dolore e trasformazione, ma il suo lavoro si esprime anche con le anime che lasciano il corpo e raggiungono l’al di là. Infatti, sostiene chi sta passando dalla dimensione fisica al mondo degli spiriti, aiuta l’anima a separarsi dal corpo fisico per passare alla fase successiva dell’esistenza spirituale.

Il su lavoro consiste quindi a lenire le emozioni delle le anime che se ne vanno e, una volta arrivata oltre il velo, le aiuta a valutare la propria vita. Le anime hanno quindi l’opportunità di poter riflettere sulle loro decisioni e azioni, guarire le loro ferite e pianificare la fase successiva della vita della loro anima.

Tutto il lavoro svolto dall’arcangelo Azrael viene svolto con intuizione ed empatia, in modo da assorbire tutta la sofferenza in modo gentile e premuroso.

Come sapere se ti contatta veramente l’Arcangelo Azrael?

All’inizio di un percorso di crescita personale o spirituale, potresti non sapere ancora come proteggerti da certe energie basse. Di solito, consiglio di pronunciare alcune preghiere o invocazioni, perché le parole stesse delle tue preghiere ti proteggono.

In ogni caso, se non sei sicura, questi sono alcuni segnali che ti indicano se l’energia che si è manifestata attorno a te è veramente quella dell’arcangelo Azrael.

Potrai notare che l’arcangelo Azrael, come ogni altro angelo od arcangelo, con il suo amore e saggezza infinita, non ti chiederà mai di offrirgli qualcosa in cambio del suo aiuto.

Mentre uno spirito che vive su energie basse, avrà tendenza a cercare nutrimento presso energie ed emozioni di dolore, abbandono, litigio, rabbia, ecc. Per cui questi esseri cercheranno di sottrarti sempre più la tua energia, giocando con i tuoi pensieri per arrivare al loro fine, senza che te ne renda conto.

Come superare il lutto

La dott.ssa Elizabeth Kübler Ross, psichiatra svizzera, ha definito le cinque fasi di reazione di forte alla morte di una persona cara: il diniego, la rabbia, la negoziazione, la depressione e l’accettazione. La chiave del suo lavoro è la ricerca del modo corretto di affrontare la sofferenza psichica, oltre che quella fisica.

Le fasi del lutto

Vediamole brevemente insieme: il diniego, la rabbia, la negoziazione, la depressione e l’accettazione.
Rifiuto e Negazione: dopo una perdita possiamo reagire molto dolore e possiamo negare l’accaduto a causa dello shock
– Rabbia: quando cominciamo a renderci conto dell’accaduto, iniziamo a provare rabbia, a chiederci cosa abbiamo fatto per meritarci questa sofferenza, e potremo iniziare a dare la colpa a qualcuno perché pensiamo che la situazione sia ingiusta.
Patteggiamento o contrattazione: in seguito, la nostra mente per tornare a sopravvivere, inizia a patteggiare con Dio o la persona che abbiamo perso.
Depressione: i momenti di dolore e tentativi di reagire si alternano e ci portano a cadere in un continuo stato di tristezza.
Accettazione: poco a poco, il tempo cambia le cose ci permette di completare il processo di elaborazione ed iniziamo ad accettare la perdita.
(informazioni elaborate dal sito www. studio-psyche.it )

Durante ognuna di queste fasi, puoi invocare l’arcangelo Azrael per superarla. Ricordati anche che puoi chiedere aiuto alle persone che sono attorno a te o a professionisti come medici, psichiatri o psicologi. Non aspettare che i sintomi della depressione ti sommergano.

E oltre all’Arcangelo Azrael?

Sappi che, oltre all’arcangelo Azrael, potresti chiamare in aiuto:
– l’Arcangelo Michele per sentirti protetta;
– l’Arcangelo Chamuel per sentirti amata o chiedergli la strada da intraprendere;
– l’Arcangelo Raffaele per guarire il tuo cuore ed emozioni.

Alla fine dell’articolo, ti indico altri Arcangeli e modalità per contattarli.

Invocazione e meditazione per Azrael

Ogni volta che reciti una preghiera, abbi fede verso Dio e gli Angeli e fiducia nel tuo intuito. Se le risposte che ricevi ti sembrano troppo complicate o non hanno senso, potrebbero non provenire da Azrael. In questo caso, ti è sufficiente dire allo spirito che ti ha contatto che non vuoi sentirlo e tagli a la comunicazione. Il tuo intento fermo e chiaro lo allontanerà.

Invece l’Arcangelo Azrael risponde con intuizioni e percezioni chiare e amorevoli. Ad esempio, potresti sentire un senso di calma e sollievo nella mente e nel cuore. Oppure potrebbe arrivarti l’intuizione di chiamare una certa persona e sentire delle parole che ti danno supporto per attraversare il periodo di dolore.   

Invocazione

Puoi recitare l’invocazione seguente così com’, o cambiarne alcune parole per adattarla alla tua situazione.

Caro arcangelo Azrael, in questo momento ti invoco. Dal profondo della mia anima chiedo il tuo aiuto.
Illuminami con la tua luce e la tua saggezza e proteggimi da ogni male.
Aiutami a … (esprimi brevemente la tua richiesta di aiuto).
Possa la mia anima essere onesta e chiedo alla tua saggezza di lenire il dolore

che provo in questo momento.
Così sia. Grazie, grazie, grazie
.”

Meditazione per collegarti ad Azrael

Siediti in posizione eretta e tieni la schiena dritta, e fai alcuni respiri profondi e senti il tuo corpo rilassarsi poco a poco. Puoi iniziare dai piedi e risalire nelle gambe, poi ne bacino, poi nel busto, rilassa le spalle, le braccia, il collo e i muscoli del volto.

Quando sei rilassata, invoca l’aiuto dell’Arcangelo e dei suoi Angeli e chiedi loro che ti proteggano durante la tua meditazione, la tua giornata o durante la notte.
Immagina una colonna di luce chiara (bianco panna o giallina) circondarti ed entrare in ogni cellula del tuo corpo.
Goditi questo momento di luce ed amore. Senti la luce e come rispondo le tue cellule ed organi.

Ora, chiedi ad Azrael di liberarti dal tuo fardello, dai ricordi dolorosi e dalle preoccupazioni che potresti avere.
Percepisci quando il carico è sollevato dalle tue spalle e da cuore, e come il tuo corpo si sente più leggero.
Prendi nota di come gli angeli alleviano le tue emozioni
Continua a respirare profondamente e inspira es espira l’energia della trasformazione.4

Il tuo corpo, il tu cuore, la tua mente e la tua anima sono ora nel raggio bianco panna dell’Arcangelo Azrael e Lui ti sta aiutando con amore e dedizione.
Egli sta togliendo le energie negative e questo ti permette di andare avanti, di guarire le tue emozioni e sentirti più serena.

Quando ti senti pronta, ringrazia Azrael e i suoi angeli per il loro aiuto, supporto e comprensione.
E durante un’espirazione, quando è il momento giusto per te, apri gli occhi.

Per saperne di più sul mondo angelico

Ricordati anche che puoi imparare di più sulla comunicazione angelica e che, in questo momento particolare, accetto di fare corsi individuali e a distanza su richiesta. Il corso dura una 6 ore e ti dà l’ABC sugli Angeli e ti aiuta a fare i primi passi per incontrarli e ricevere i loro messaggi.

Inoltre, nella pagina dei corsi del sito, trovi anche un corso sui Tarocchi degli Angeli, perché i tarocchi sono un eccellente strumento per ricevere le loro risposte e consigli alle tue domande.

Conclusione

Quando ho pensato di scrivere un articolo su questo arcangelo, ho capito che non era un compito semplice, sia per le conoscenze poco divulgate sulla sua energia che per la mancanza di comprensione del suo compito Divino.

Spero di averti aiutato e che l’Arcangelo Azarel inizierà a far parte della tua vita quando ne sentirai la necessità.  

Se volessi saperne di più su altri arcangeli ed angeli, nel blog trovi diversi articoli su argomenti generali sul come:
aprirti alla comunicazione angelica;
cosa siano gli angeli;
come riequilibrare i chakra grazie agli Arcangeli e al Reiki;

o su arcangeli specifici (oltre a quelli citati sopra) quali:
Gabriele, arcangelo del femminile e della comunicazione;
Raffaele e come chiedergli aiuto;
Metatron e il suo Cubo;

Sfoglia le pagine del blog e del sito e troverai ciò di cui avrai bisogno. Se non dovessi trovare, contattami e ti risponderò.

A presto,
Nathalie

Se questo articolo ti è piaciuto,
condividilo cliccando sui bottoni qui sotto!
Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.